• L'incontro dedicato alla formazione

La formazione dei giovani tra le mission del Festival del Cinema di Spello

Nello spazio delle Giornate degli Autori di Venezia presentati i nuovi progetti con Cascia e Trevi e la collaborazione con la 24 Ore Business School

 

Non solo grandi eventi ed appuntamenti imperdibili per la nona edizione del “Festival del Cinema Città di Spello ed i Borghi Umbri - Le Professioni del Cinema”, in programma dal 28 febbraio all’8 marzo prossimi. Accanto alle prime novità annunciate all’Italia Pavilion dell’Hotel Excelsior durante la 76esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, infatti, mercoledì 4 settembre nello spazio delle Giornate degli Autori si è fatto il punto sulla formazione dei giovani, tra le mission perseguite dalla kermesse cinematografica umbra ideata da Donatella Cocchini e dal regista Fabrizio Cattani. Ad intervenire al secondo incontro veneziano, oltre alla presidente del Festival, anche il responsabile Marketing ed Eventi del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, Vincenzo Aronica, il docente di tecnica del suono del Csc, il maestro Federico Savina, Elena Zarino della 24Ore Business School e Ariela Piattelli, direttrice artistica insieme a Lirit Mash del “Kolno’a Pitigliani Festival - Ebraismo e Israele nel Cinema”. Un incontro a 360 gradi sulla formazione, con attenzione tanto alle professionalità del dietro le quinte, i cosiddetti artigiani celebrati dal Festival spellano, quanto agli aspetti manageriali, gestionali e legali trattati all’interno dei Master dedicati al settore dell’audiovisivo dalla 24 Ore Business School e presentati a Venezia da Elena Zarino. Proprio con quest’ultima realtà è infatti in corso l’avvio di una collaborazione per l’integrazione di questi due aspetti della formazione in ambito cinematografico. Tra le novità annunciate dalla presidente Donatella Cocchini, oltre a questa nuova sinergia con uno dei più importanti enti di formazione del panorama nazionale, anche i nuovi progetti che vedranno in prima fila, ancora una volta, il maestro Federico Savina nell’ambito del format “I giovani e la musica per il cinema”. Dopo Foligno, Bastia Umbra, Todi e Marsciano, infatti, al progetto si vanno ad aggiungere nuove scuole di musica. Il riferimento è alle strutture di Cascia e Trevi che, l’8 marzo prossimo, saranno protagoniste di un evento musicale ospitato nella città di Santa Rita, durante il quale i giovani allievi suoneranno in sincrono con le immagini dei cortometraggi d’animazione musicati dal maestro Fulvio Chiara e concessi in uso dal Centro Sperimentale di Cinematografia del Piemonte. L’appuntamento di Cascia sarà inoltre l’occasione per presentare la laude dedicata a Santa Rita che il maestro Chiara ha composto per l’occasione. Non solo grandi novità, ma anche importanti conferme. A cominciare dal proseguo della collaborazione, ogni anno più stretta, con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma che anche nel 2020 sarà presente a Spello con una sua mostra e con i suoi rappresentanti. “Il Festival del Cinema di Spello - ha commentato a questo proposito Vincenzo Aronica - è un piccolo Festival solo nel budget di cui dispone, ma una realtà importante nel panorama italiano”. Per il secondo anno consecutivo, infine, si rinnova anche la sinergia con il “Kolno’a Pitigliani Festival - Ebraismo e Israele nel Cinema” con partecipazioni reciproche alle rispettive kermesse. L’incontro di mercoledì 4 settembre a Venezia si è poi concluso con una degustazione di prodotti tipici dell’Umbria, in un’ottica di promozione e valorizzazione delle eccellenze del Cuore verde d’Italia, con i vini dell’azienda agricola Bocale di Montefalco, i salumi ed i formaggi dell’agriturismo Il Cerreto di Bettona, i cioccolatini della Perugina e in collaborazione con la Strada dei Vini del Cantico. Presente, inoltre, tra gli sponsor Diva International.


 

Uffici Comunali