Partita il 1 febbraio la nuova sperimentazione della viabilità in centro storico

Partita il 1 febbraio la nuova sperimentazione della viabilità in centro storico

Ingresso unico da piazza della Repubblica e uscite per Porta Montanara e Porta Consolare

 

Spello, 6 febbraio 2018– E’ partita lo scorso 1 febbraio la nuova fase di sperimentazione della viabilità in centro storico che prevede nuove modifiche alla circolazione come previsto nell'Ordinanza n.5 del 14 gennaio 2018 Area Polizia Municipale. Nel dettaglio, l’accesso al centro cittadino avviene con ingresso unico da Piazza della Repubblica – via della Liberazione mentre le uscite sono due, in salita per Porta Montanara e in discesa dall’arco carrabile di Porta Consolare; per consentire invece l’entrata e l’uscita in sicurezza degli studenti dalle scuole è stabilito un unico blocco in via Liberazione. “Le sperimentazioni della viabilità, proposte dagli uffici della Polizia Municipale, sono volte ad individuare con gli opportuni suggerimenti e accorgimenti quella più rispondente alle esigenze di residenti, attività commerciali, utenti e turisti -  commenta il sindaco di Spello –. Ciò rientra nell’ambito di un progetto di riqualificazione del centro storico attento alla realtà e con uno sguardo verso il futuro e che vede la sua progettualità nel QSV – Quadro strategico di valorizzazione quale strumento di programmazione basato su un processo di partecipazione e condivisione degli obiettivi e delle azioni strategiche. Il fine è rendere il centro più attrattivo, accogliente e accessibile, mettendo insieme i soggetti attivi della città come residenti, attività commerciali e i tanti servizi che fanno di Spello un esempio in Umbria.  La sfida è, infatti, quella di mettere in atto un equilibrio tra le differenti necessità, e questo è possibile solo facendo ricorso a nuovi strumenti, nuove tecnologie, nuove infrastrutture e nuovi stili di vita che sono quelli dell’accessibilità, della diminuzione della pressione delle macchine con l’aumento della pedonalità e della sostenibilità della città stessa”. Il primo cittadino ricorda che in questo percorso rientra anche il completamento del percorso meccanizzato di collegamento tra i parcheggi di via della Liberazione e Piazza della Repubblica, previsto sia nella programmazione del Piano delle Opere pubbliche comunali che in quella regionale e di prossima realizzazione. “L’impegno di questa Amministrazione è di arrivare quanto prima al finanziamento regionale di questa opera ormai indispensabile per il centro storico afferma il sindaco –.  La disponibilità al finanziamento già manifestata dalla Regione al completamento dell’iter ha purtroppo visto un rallentamento a causa dei recenti eventi sismici che hanno spostato le attenzioni e le programmazioni verso l’area colpita dal sisma”. Tra gli obiettivi rientrano inoltre i lavori, già finanziati e di prossima realizzazione, di miglioramento del Piazzale delle Querce, la puntuale destinazione dei parcheggi dopo questa fase di sperimentazione e la ormai indispensabile ridefinizione da parte degli uffici della Polizia Municipale dei permessi rilasciati per il Centro storico. Di supporto a tutto ciò è il servizio navetta gratuito “In Bus al centro” che dal mese di settembre dello scorso anno ad oggi ha registrato un numero straordinario di utenti; si ricorda che tutti giorni feriali sono previsti due collegamenti, uno “veloce” dalle ore 7.30 alle 9.30 e dalle ore 11.30 alle 12.30 con una corsa ogni 10 minuti di andata e ritorno dal Parcheggio delle Querce a Piazza della Repubblica, e uno “lungo” dalle ore 9.30 alle 11.30 che collega il centro con i principali parcheggi della città; ogni mercoledì è previsto un servizio, sempre gratuito, tra il centro storico e le frazioni di Capitan Loreto, San Felice, Limiti, Acquatino e Cà Rapillo. A partire dal mese di marzo sarà in funzione una nuova navetta dotata di pedana per il trasporto di disabili che potranno così raggiungere in maniera più agevole il centro storico e soprattutto il Centro Salute.

Uffici Comunali