Servizio mensa scolastica – Le scelte “eco” con cibo di qualità e stoviglie che non producono rifiuti

Da quest’anno scelte a ridotto impatto ambientale

 

Spello, 11 ottobre 2017 - L’utilizzo di prodotti con alta qualità e di stoviglie in melammina e bicarbonato che non producono rifiuti: il servizio di ristorazione scolastica del Comune di Spello, gestito dall’azienda Serenissima e partito nei giorni scorsi, per questo anno scolastico è caratterizzato da scelte che vanno nella direzione di un sempre minore impatto ambientale.  Grazie a piatti, bicchieri e posate lavabili introdotte nei refettori di tutte le scuole, i rifiuti risultano pari a zero, permettendo così di risparmiare ogni anno circa 10 quintali e mezzo di rifiuti indifferenziati. Per la formulazione del menù settimanale, grande attenzione è riservata alla scelta dei prodotti con la precedenza a quelli a km zero e ad alimenti bio, dop e igp. Da gennaio 2018 partirà inoltre la nuova programmazione delle attività di educazione alimentare, quest'anno incentrata sulla dieta mediterranea, energia, trasporti e mense in linea con i dettami dei C.A.M. (Criteri Ambientali Minimi) per gli Appalti Verdi (PAN GPP). “La ristorazione scolastica riveste un ruolo sia nutrizionale che educativo con la finalità di incentivare, per quest’ultimo aspetto, l’acquisizione e la messa in pratica di corretti stili di vita orientati al benessere e alla prevenzione – commenta il sindaco Moreno Landrini -.   Educare i bambini ed i ragazzi ad un sano stile alimentare rappresenta un vero e proprio investimento sul futuro delle famiglie”.

 

Uffici Comunali