Bcc Spello e Bettona – I consiglieri comunali di Spello invitano i soci a esprimere parare favorevole al mantenimento di “Spello” nella denominazione della nuova compagine sociale

Nel corso dell’ultima seduta approvato un documento all’unanimità

Spello, 13 settembre 2021 - Il consiglio comunale di Spello nella seduta del 9 settembre 2021 ha approvato all'unanimità un documento con il quale invita i soci attuali della BCC Spello e Bettona soc. coop arl a esprimere entro il 15 settembre la loro opinione favorevole al mantenimento di “Spello” nel nome della nuova compagine sociale dell’istituto bancario a seguito della fusione per incorporazione con la BCC del Velino. L’indagine conoscitiva indetta dalla Banca di Credito Cooperativo di Spello e Bettona, con scadenza mercoledì 15 settembre, chiede ai soci di manifestare il proprio parere sul nuovo nome come proposto dalla delibera del consiglio di amministrazione del 19/03/2021 che approva l’atto di fusione per incorporazione della BCC del Velino e la modifica della denominazione in “Banca di credito cooperativo dell’Umbria e del Velino” eliminando, così, il termine di “Spello”. I consiglieri comunali hanno evidenziato l'importanza del mantenimento del nome “Spello” perché rappresentativo dell’immenso patrimonio valoriale di cui è custode e che vede proprio nella città le proprie origini. L’istituto nato e con sede sociale a Spello nel 1907, ha da sempre sostenuto le famiglie e le imprese agricole, artigianali e industriali locali e negli anni ha fondato il suo sviluppo, con un forte radicamento nel territorio, sui valori della solidarietà e della coesione sociale come voluto dai soci fondatori. Nonostante le trasformazioni economiche e sociali avvenute e le norme del sistema bancario europeo e nazionale che impongono assetti patrimoniali e organizzativi di livello sempre più elevati anche alle banche di credito cooperativo, l’Istituto non ha mai rinunciato a tale patrimonio valoriale tramandato dai soci fondatori. I consiglieri comunali di Spello all’unanimità invitano dunque i soci a esprimere parere favorevole al mantenimento del nome "Spello", contribuendo così a non disperdere storia e valori dell'istituto e di aderire al sondaggio della Banca che ha inviato loro una lettera con le indicazioni per il voto che può essere espresso sia in presenza presso le filiali sia on line.

Uffici Comunali