Servizio Protocollo e Informatica

Gestione del protocollo informatico e cartaceo e relativo smistamento della posta agli uffici.
Deposito degli atti dell’Agenzia delle Entrate.
Assistenza tecnica interna.
Manutenzione CED (Centro Elaborazione Dati).
Progettazione e sviluppo della rete interna.

Competenze

PROTOCOLLO
  • Cura la tenuta del protocollo generale, relativo archivio corrente e di deposito, e la gestione dell’accesso all’archivio storico;
  • Provvede alla registrazione e alla classificazione della posta in arrivo dell’Ente, all’acquisizione informatica e alla trasmissione agli altri settori.
  • Provvede alla registrazione e classificazione della posta in partenza.
  • Cura la spedizione degli atti e della corrispondenza.
  • Cura la raccolta delle leggi e dei decreti statali e/o regionali, della Gazzetta Ufficiale e del B.U.R. nonché delle Circolari e dei Regolamenti sovraordinati;
INFORMATICA

Il Servizio Informatico ha il compito di presiedere lo sviluppo, la realizzazione e la gestione del sistema informativo dell’Ente in un’ottica di integrazione dei vari sottosistemi e delle fonti informative che da essi ne derivano.
In un tale contesto il Servizio Informatico svolge un ruolo cruciale in tutto il processo di trasformazione e razionalizzazione dell’Ente.
Più in dettaglio il Servizio Informatico si occupa di:

  • Definire l’architettura del sistema informatico e relativi sottosistemi in relazione al modello organizzativo ed alle finalità dell’Ente;
  • Proporre e realizzare progetti volti alla informatizzazione o adeguamento di sistemi e sottosistemi informativi;
  • Individuare le risorse hardware e software necessarie alla realizzazione degli obiettivi prefissati;
  • Gestire le applicazioni del Sistema Informatico comunale, effettuando gli aggiornamenti periodici e collaborando con le ditte produttrici che effettuano la manutenzione del software, nella risoluzione a distanza di eventuali problemi e quant’altro, ed installando ulteriori postazioni, laddove ciò sia previsto dai contratti di manutenzione ed assistenza;
  • Gestire le procedure inerenti agli acquisti di componenti informatici, ovvero:
    • definire le specifiche tecniche dei componenti o sistemi che devono essere acquisiti;
    • svolgere le attività di indizione ed espletamento di tutte le gare relative all’acquisizione di componenti informatici, di qualsiasi entità economica.
  • Gestire le procedure relative ai contratti di manutenzione hardware, ovvero:
    • definire le specifiche che regolano i rapporti Ente/Fornitore relativamente ai tempi e alle modalità di intervento ed alla tipologia del contratto di assistenza;
    • svolgere le attività di indizione ed espletamento di gare finalizzate alla stipula di contratti di manutenzione;
    • attivare l’assistenza, dopo aver verificato la necessità dell’intervento;
    • verificare e controllare gli interventi effettuati da parte del fornitore.
  • Effettuare analisi e controlli delle prestazioni delle risorse hardware e software;
  • Elaborare il piano di sviluppo del sistema informatico sulla base delle nuove tecnologie emergenti e degli obiettivi dell’Ente;
  • Rilevare ed analizzare i fabbisogni informativi dell’utenza e tradurli, laddove venga ritenuto conveniente, in progetti di automazione;
  • Dettare le specifiche tecniche e controllare lo sviluppo di applicazioni eventualmente commissionate all’esterno;
  • Sviluppare, con risorse proprie, applicazioni informatiche e provvedere quindialla formazione dell’utenza ed ai successivi aggiornamenti delle applicazioni stesse sia per eventuali variazioni dell’iter amministrativo sia per l’apporto di miglioramenti tecnici;
  • Gestire la rete informatica, ovvero:
    • rilevare esigenze di ampliamenti o modifiche dell’attuale sistema di cablaggio;
    • stabilire le specifiche tecniche degli apparati di rete;
    • monitorare le prestazioni della rete, segnalando eventuali necessità di adeguamendo e provvedendo ad adottare le modalità ed i tipi di intervento;
    • redigere un piano per la manutenzione della rete che si concretizza nella predisposizione di controlli periodici al sistema di cablaggio da parte del personale del Servizio, nella predisposizione di apparati di rete di riserva da utilizzare in caso di guasto e nella eventuale stipula di un contrattodi assistenza, da attivare in relazione a problematiche che il personale tecnico dell’Ente non possa fronteggiare per carenza di attrezzature e risorse o in situazioni di particolare criticità;
    • in caso di stipula diun contratto di assistenza, definire le specifiche che regolano i tempi e le modalità di intervento e la tipologia del contratto di assistenza, individuando i possibili fornitori ed adempiendo ad eventuali attività di espletamento gara.
  • Gestire la riservatezza e la sicurezza dei dati archiviati in modo centralizzato, ovvero:
    • definire un piano per la sicurezza informatica, individuando i criteri e le risorse necessarie;
    • provvedere ad installare e configurare gli strumenti software necessari;
    • coinvolgere tutti i settori affinché i criteri di sicurezza vengano rispettati.
  • Individuare soluzioni informatiche volte a garantire la continuità di servizio per applicazioni informatiche di natura ‘critica’;
  • Gestire ed effettuare interventi, anche complessi, sul software di base ed applicativo, apportando agli stessi anche i relativi aggiornamenti;
  • Gestire l’accesso alle banche dati esterne;
  • Svolgere attività didattica tenendo corsi di formazione e aggiornamento professionale peril personale interno e realizzando e distribuendo dispense sull’uso di strumenti informatici;
  • Supportare gli utenti (personale interno) nell’utilizzo di strumenti informatici;
  • Gestisce il sito WEB e l’accesso a INTERNET;
  • Gestisce il parco stampanti dell’Ente e dei sistemi multifunzionali;
  • Grafica e stampa di materiale promozionale e divulgativo relativo all’attività istituzionale dell’ente.

RESPONSABILE DELLA TRANSIZIONE AL DIGITALE

  • coordinamento strategico dello sviluppo dei sistemi informativi, di telecomunicazione e fonia, in modo da assicurare anche la coerenza con gli standard tecnici e organizzativi comuni;
  • indirizzo e coordinamento dello sviluppo dei servizi, sia interni che esterni, forniti dai sistemi informativi di telecomunicazione e fonia dell’amministrazione;
  • indirizzo, pianificazione, coordinamento e monitoraggio della sicurezza informatica relativamente ai dati, ai sistemi e alle infrastrutture anche in relazione al sistema pubblico di connettività, nel rispetto delle regole tecniche di cui all’articolo 51, comma 1;
  • accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici e promozione dell’accessibilità anche in attuazione di quanto previsto dalla legge 9 gennaio 2004, n. 4;
  • analisi periodica della coerenza tra l’organizzazione dell’amministrazione e l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, al fine di migliorare la soddisfazione dell’utenza e la qualità dei servizi nonché di ridurre i tempi e i costi dell’azione amministrativa;
  • cooperazione alla revisione della riorganizzazione dell’amministrazione ai fini di cui alla lettera e);
  • indirizzo, coordinamento e monitoraggio della pianificazione prevista per lo sviluppo e la gestione dei sistemi informativi di telecomunicazione e fonia;
  • progettazione e coordinamento delle iniziative rilevanti ai fini di una più efficace erogazione di servizi in rete a cittadini e imprese mediante gli strumenti della cooperazione applicativa tra pubbliche amministrazioni, ivi inclusa la predisposizione e l’attuazione di accordi di servizio tra amministrazioni per la realizzazione e compartecipazione dei sistemi informativi cooperativi;
  • promozione delle iniziative attinenti l’attuazione delle direttive impartite dal Presidente del Consiglio dei Ministri o dal Ministro delegato per l’innovazione e le tecnologie;
  • pianificazione e coordinamento del processo di diffusione, all’interno dell’amministrazione, dei sistemi di identità e domicilio digitale, posta elettronica, protocollo informatico, firma digitale o firma elettronica qualificata e mandato informatico, e delle norme in materia di accessibilità e fruibilità nonché del processo di integrazione e interoperabilità tra i sistemi e servizi dell’amministrazione e quello di cui all’articolo 64-bis.
  • pianificazione e coordinamento degli acquisti di soluzioni e sistemi informatici, telematici e di telecomunicazione al fine di garantirne la compatibilità con gli obiettivi di attuazione dell’agenda digitale e, in particolare, con quelli stabiliti nel piano triennale di cui all’articolo 16, comma 1, lettera b);

RESPONSABILE DELLA TRASPARENZA
Coordinamento delle attività inerenti la pubblicazione in “Amministrazione Trasparente” dei dati in possesso delle pubbliche amministrazioni favorendo la partecipazione dei cittadini allo scopo di:

  • assicurare la conoscenza dei servizi resi, le caratteristiche quantitative e qualitative e le modalità di erogazione;
  • prevenire fenomeni di corruzione e promuovere l’integrità;
  • sottoporre al controllo diffuso ogni fase del ciclo di gestione della performance per consentirne il miglioramento.

Informazioni e contatti

Responabile: Claudo Petrucci
tel. 0742 300030
fax 0742 300070
email: cpetrucci@comune.spello.pg.it
Palazzo Cruciani, Via Garibaldi 19, Piano Terra

Andrea Alpaca
tel. 0742 300048
fax 0742 300070
email: aalpaca@comune.spello.pg.it
Palazzo Cruciani, Via Garibaldi 19, Piano Terra

Prelati Silvia
tel. 0742 300027
fax 0742 300070
email: sprelati@comune.spello.pg.it
Palazzo Cruciani, Via Garibaldi 19, Piano Terra

Bertoldi Cesare
tel. 0742 300027
fax 0742 300070
email: cbertoldi@comune.spello.pg.it
Palazzo Cruciani, Via Garibaldi 19, Piano Terra

 

Email
sportello@comune.spello.pg.it

Pec
comune.spello@postacert.umbria.it

Aree di riferimento

Documenti

Ultimo aggiornamento
15/11/2021, 16:14
Arrow Up